Scritto il alle 14:32 da [email protected]

>UPDATE SAIPEM: COME E’ NATA L’INVERSIONE SUL TITOLO

Utilizziamo 2 grafici,uno mensile e uno settimanale, un indicatore,il macd,un oscillatori,RSI,tutti strumenti molto noti,niente di particolare insomma(vi ricordo che il mio TS ha 5 tra oscillatori e indicatori: aveva 3 su 5 che davano short quando il titolo ha testato i 35,5 su 5 quando è tornato giorni fa sui 32,5).




Come potete vedere, il triplo massimo ascendente formato in area 38-40 è avvenuto con triplici divergenze ribassiste sia sul mensile che sul settimanale(da ricordare che in quell’area molti dirigenti han liquidato ingenti pacchetti).

Questo da solo già indicava che la situazione si stava mettendo a rischio.

Come vedete sul settimanale però il primo segnale vero è arrivato sul test dei 35-35,5(senza avere la forza di andare al di sopra),dopo il cedimento che aveva portato ai 31,5-32,e la conferma è arrivata dopo l’ultimo rimbalzo,che non ha avuto nemmeno la capacità di testare area 33,4-34(nonostante la forza recente dell’indice).

Rimane confermato quanto detto nel precedente      
post: area 19,19,5(18,86 ema 200 mensile) e livello primo di supporto.
16,5-17 secondo.Target primo di recupero.23-24,5.




VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
2 commenti Commenta
Anonymous
Scritto il 30 gennaio 2013 at 14:40

>io uso AT, ma collegare at con saipem oggi … direi di no.

cmq indipendentemente bel sito, bravo

UPDOWN
Scritto il 30 gennaio 2013 at 15:06

>
l'evento di oggi non è prevedibile ovviamente dall'analisi tecnica,ma che bisognasse essere short e non certo long sul titolo era chiaro.Ed essendo short non potevi che beneficiarne. anche io pensavo che ci fosse prima un break down di 28-29,arrivo a 23-24,5,pullback verso i 28 e poi tonfo sui 19-19,5.Invece le news hanno sconquassato il quadro.Nel post di lunedi comunque http://riflessionidiupdown.blogspot.it/2013/01/saipem-da-monitorare-area-28-29-euroma.html avevo detto che il ribasso si sarebbe attivato con close sotto 30,9-31,15.E cosi è stato.

Articoli dal Network di Finanza.com
Sembrava una settimana piatta e forse persin noiosa. In realtà è stata ricchissima di spunti che spesso l'occhio del trader non ha colto. Ma l'intermarket ha colto eccome. L'azionario USA ha continuato
Per fare un quadro tecnico e ciclico sul futures Dax, presento il Battleplan Biennale che per ora sembra rispettato con buona precisione. Dovrebbe essere in partenza il sesto Intermestrale che, rispetto al MIB,
Oggi rifacciamo il punto sul lungo periodo dell'FTSEMIB, il quale ha visto partire l’ultimo Intersemestrale formato da due Intermestrali in corrispondenza della linea verticale gialla di destra, che sarebbe do
Oggi analizzeremo il mercato americano più importante, ovvero l’S&P500. Nell’immagine si nota il Battleplan del ciclo Biennale che è abbastanza fedele all’andamento dei prezzi, ad eccezione dell’u
Maggiore consumo di carburante, anomalie e perdita di potenza al motore. Sarebbero queste le più frequenti anomalie riscontrate da quasi metà degli oltre 10mila automobilisti europei che finora hanno porta