Scritto il alle 17:12 da [email protected]

>UPDATE SNAM RETE GAS: ATTENZIONE A QUELLA TREND SUL MACD…….


Nell’ultimo report del 31 gennaio scorso(vedi qui )avevamo indicato area 3,8-3,85 come area target per il titolo,livelli che sicuramente avrebbero innescato un movimento correttivo.



Non si può dire che finora le cose non sia andate esattamente come nelle attese,dato che SRG il movimento correttivo,anche articolato,lo ha effettuato,spingendosi a lambire esattamente quei livelli che avevamo dati come importanti da non cedere,ossia area 3,46-3,49(con minimo a 3,492),da cui è rimbalzata con molto vigore, tornando addirittura verso la R(3,766 il max).

Ora però,come vedete dal grafico daily,si trova ad un bivio,con i prezzi che ormai da tempo lavorano tra le tre medie esponenziali(25-65 e 100),ma con il macd che si trova oramai in prossimità della trendline rialzista che parte dai minimi dell’estate 2011.

Non ci sono più quindi spazi per tergiversare: o si prova nuovamente un test della resistenza,oppure si accelera verso il basso con decisione,con buona probabilità di andare a centrare quell’area importante,che vedete nel grafico allegato,posta tra 3,43-3,47.

Da monitorare dunque il titolo.


VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
Nessun commento Commenta

Articoli dal Network di Finanza.com
Sembrava una settimana piatta e forse persin noiosa. In realtà è stata ricchissima di spunti che spesso l'occhio del trader non ha colto. Ma l'intermarket ha colto eccome. L'azionario USA ha continuato
Per fare un quadro tecnico e ciclico sul futures Dax, presento il Battleplan Biennale che per ora sembra rispettato con buona precisione. Dovrebbe essere in partenza il sesto Intermestrale che, rispetto al MIB,
Oggi rifacciamo il punto sul lungo periodo dell'FTSEMIB, il quale ha visto partire l’ultimo Intersemestrale formato da due Intermestrali in corrispondenza della linea verticale gialla di destra, che sarebbe do
Oggi analizzeremo il mercato americano più importante, ovvero l’S&P500. Nell’immagine si nota il Battleplan del ciclo Biennale che è abbastanza fedele all’andamento dei prezzi, ad eccezione dell’u
Maggiore consumo di carburante, anomalie e perdita di potenza al motore. Sarebbero queste le più frequenti anomalie riscontrate da quasi metà degli oltre 10mila automobilisti europei che finora hanno porta