>MANI IN ALTO, QUESTA E’ UNA RAPINA!!! FIRMATO: UE, BCE E FMI

Scritto il alle 12:39 da [email protected]

>Stamattina, ancora una volta con toni di grande entusiasmo, tutti  i principali media hanno festeggiato la notizia, arrivata nella notte, del nuovo – ennesimo – accordo sul salvataggio di Cipro: ” Intesa su Cipro, Ok dell’ Eurogruppo, Evitata la bancarotta, la Borsa Corre” ( vedi qui e qui ). 
Uahuuu….. quasi quasi bisogna correre a festeggiare, staranno pensando ora i correntisti delle banche cipriote, leggendo i giornali!!!!

In realtà, la situazione è davvero amara e c’è ben poco da festeggiare, perchè se è vero, come peraltro era il minimo da fare, che i depositi sotto i 100.000 euro non saranno sottoposti a prelievo forzoso, e, per le banche in bancarotta, saranno sottoposti a garanzia europea, bisogna dire anche che l’accordo prevede la chiusura della seconda banca del paese, ossia la Laiki Bank, attraverso un processo controllato con creazione di una “good bank” e di una “bad bank”; gli assets “buoni” finiranno nella Bank of Cyprus, cosi come la liquidità di emergenza della Bce, che “deve essere restituita”; i conti sopra i 100.000 euro saranno congelati e probabilmente convertiti in obbligazioni statali; i correntisti – molti dei quali russi-  di Bank of Cyprus, le cui perdite saranno stabilite nelle prossime settimane dalla Trojka insieme alle autorità cipriote, potrebbero arrivare a subire perdite fino al 40%.

Ora però fatevi una domanda:  perchè gli obbligazionisti del paese e delle due banche praticamente in bancarotta – che dovrebbero essere i primi a pagare dazio in situazione di default, preceduto solo dagli azionisti -, in tutto questo massacro generale, non sono stati toccati affatto???
Semplice: perchè la maggior parte delle obbligazioni di Cipro, di Laiki Bank e Bank of Cyprus sono costituite in garanzia presso la BCE o nel programma di finanziamento Target2.
E quindi era impossibile che potessero essere toccate in qualsiasi modo, per non avere effetti devastanti sul capitale della BCE.
Tutto chiaro ora???
Ecco perchè si è deciso di arrivare a quello che nessuno avrebbe mai e poi mai immaginato, ossia di compiere una vera e propria rapina, con l’unica differenza che invece di essere chiamata per quello che è, viene passata come “un salvataggio miracoloso”, “un disastro evitato”.

Invece si è trattato nientemeno che di  un furto legalizzato, perchè il prelievo di denaro da un conto corrente, che è da considerarsi proprietà privata e che niente ha a che fare con strumenti di investimento e quindi di rischio, non può essere definito in nessun altro modo.

E, notate bene, a pagare non saranno solo i correntisti delle banche “malate”, ma tutti, anche quelli di Ubs, per fare un esempio, che non hanno nessun problema.


Sinceramente, di più aberrante e assurdo di questo crediamo fosse assai difficile fare – d’altronde per decidere di congelare e convertire il denaro di un correntista in azioni e obbligazioni di una banca fallita, o devi essere un folle, oppure devi essere un criminale.

Da parte della Germania e dei membri della  Trojka, che ne seguono fedelmente le direttive, c’è stata una vera e propria azione di bullismo, da parte dei più forti e grandi verso i più deboli e piccoli.

Per finire, nonostante tutti si sforzino di dire che  

“è un caso unico, non ripetibile altrove”, la verità è che costituisce un precedente di allarmante gravità, che di fatto ha sancito a livello europeo che la proprietà privata non è più protetta e garantita dalla legge, ed è sequestrabile da parte delle autorità, nel caso in cui queste lo ritengano opportuno.

Uno dei film di azione più amati da parte di chi vi scrive è sicuramente Heat – La sfida, con i grandissimi Al Pacino – poliziotto- e Robert De Niro – ladro.


Qui potete vedere l’intera scena della rapina in banca.

Sinceramente, crediamo che De Niro e la sua banda impallidirebbero di fronte alla rapina perpetrata dalle autorità, su commissione euro-tedesca, ai danni dei cittadini ciprioti e non titolari di conti correnti !!!!



VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
4 commenti Commenta
MINE
Scritto il 25 marzo 2013 at 16:25

>che dire: o siamo in mano a degli incapaci, possibile, o di delinquenti, possibile, o entrambe, certo :-) io dico: ma potrà una confederazione di stati andare in tilt per due paesi cosi piccoli e marginali? potrò fare politiche e prendere decisioni cosi ridicole, pericolose, odiose? se io fossi un lavoratore di cipro che a forza di faticare aveva accantonato piu di 100mila e di risparmi, non so cosa farei.. pur essendo una persona calma e di solito raziocinante! io non vedo futuro per questa ue e nemmeno per noi.. vedere lagarde, van rompuy, etc, con quelle facce cosi algide, distaccate, tecniche, che con i loro pc, da distanza, annientano vite altrui, mi mette una tristezza indicibile.. :-(

UPDOWN
Scritto il 25 marzo 2013 at 16:37

>
Guarda, l'unica cosa che ti posso dire con certezza è che non sono incapaci, soprattutto i banchieri che sono dietro a tutte queste scelte – perchè sui politici telecomandati si potrebbe pure discutere qualche volta.
Qui non è che si va in tilt per due piccole economie come quella greca o cipriota-anche se con quest'ultimi hanno fatto vedere veramente di che pasta sono fatti-.
Qui il problema è che l'azione mirata,coordinata e pianificata a tavolino in maniera scientifica della trojka, stanno facendo crollare, con questi accordi imposti con la forza e con i controlli sui capitali possibili, intere economie. Il prestito di grandi dimensioni dalla zona euro spingerà il debito fino a livelli insostenibili, mentre l'austerità che l'accompagna (insieme con i piani di ristrutturazione della banche) aumenterà la disoccupazione e provocherà tensioni sociali.
Spagna e Italia non sono ancora, per il momento arrivate a tanto, anche perchè sono piu grosse ed è piu difficile far passare certi provvedimenti.
Ma signori miei, come ha dimostrato benissimo l'anno e qualche mese di governo Monti, la ricetta è sempre quella di un massacro sociale: tasse, tasse e sempre più tasse, distruzione di interi settori e una che dicasi una manco per sbaglio azione di rilancio dell'economia.
Forse non abbiamo ancora avuto shock, per ora: ma sempre di agonia, piu lenta, si tratta!!!

MINE
Scritto il 25 marzo 2013 at 16:44

>hai perfettamente ragione.. quando vogliono, sanno dove e come colpire, optando per politiche distruttive… e nessuna ricostruzione! se ci fossero stati questi nel dopoguerra ancora avremmo le macerie per le strade! maremma, ecco perchè il ns indice… http://www.corriere.it/economia/13_marzo_25/moodys-borsa-italiana_33baa4c8-9558-11e2-84c1-f94cc40dd56b.shtml

UPDOWN
Scritto il 25 marzo 2013 at 18:45

>
Credo che cambiando i tempi e i protagonisti, cambiano ovviamente anche i modi e le scelte che vengono fatte.
Prima si faceva ricorso piu facilmente alle armi per mettere in posizione supina le masse, oggi prima, e per molto tempo, si stampa il denaro, si manipolano i prezzi, si impoverisce gradualmente la popolazione, si nazionalizza il credito.
Alla fine forse si potrà anche arrivare alle armi, ma nel frattempo questi figli " di donna che ha fatto il mestiere piu antico del mondo" si saranno fatti un sacco di soldi!!!!

Articoli dal Network di Finanza.com
Ancora laterale Piazza Affari, un movimento che ha interessato l'indice italiano fin da inizio mese. Il livello operativo da monitorare quest'oggi è espresso dalla resistenza di brevissimo a 22.480 punti, il cu
Come di consueto aggiorniamo la previsione dell’indice Cinese, che sembra essere sempre più vicino ad un grande massimo. Si può notare come l’andamento, se pur di intensità diversa, è simile a quello
Setup e Angoli di Gann FTSE MIB INDEX Setup Annuale: ultimi: 2016 (range 15017/21194 ) ) [ uscita rialzista ] prossimo 2017 Setup Mensile: ultimo Agosto (range 21329 / 22065 ) [ uscita rialzista ]
Lo SP500 torna in area di forte ipercomprato ma non si vedono gradi correzioni all'orizzonte. Quindi ci sono i presupposti per la continuazion di questa incredibile storia di megatrend rialzista. [Guest post]
Nulla di particolare, nessuna novità era già successo nel 2011 e all'inizio del 2016 con il bail-in, loro non fanno che il proprio lavoro, hanno ricevuto l'informazione riservata dalla BCE, sanno che i ris