GUARDATEVI QUESTO GRAFICO INTERESSANTE….

Scritto il alle 10:41 da [email protected]

Guardatevi questo grafico…capirete tantissime cose.
Non c’è da meravigliarsi dunque se questo paese è fatto di una generazione di ultrasessantenni, che hanno avuto lavoro stabile, stipendi in crescita, maggiori diritti e in taluni casi assoluti privilegi sul lavoro, potere d’acquisto in crescita, possibilità di accumulare risparmi, aumento del benessere e del livello culturale, servizi sanitari e pensioni garantiti, possibilità di comprarsi prima casa e poi seconda casa, casa vacanza, etc etc…..;
poi c’è la generazione successiva, quella che va dai 35-40 ai 55-60, che ha vissuto vedendo via via venire meno o scomparire del tutto quello di cui sopra, ma ha tirato finora grazie ai risparmi e alla ricchezza accumulata in precedenza, che sono però in via di esaurimento….;
e poi, c’è la nuova generazione di giovani, dai 18 ai 35 anni, che hanno un doppio problema: sono cresciuti da bambini e da ragazzi nel benessere più totale, nella bambagia, superviziati e iperprotetti dalle famiglie, e quindi poco propensi e abituati a conquistarsi lottando quel che vogliono; si ritrovano ora ad essere costretti a vivere in un mondo dove il posto di lavoro è diventato un miraggio,e che non hanno più alcun diritto, probabilmente non avranno più alcuna pensione(ammesso che le casse non siano saltate, l’età pensionabile arriverà a 90???:), che non si possono nemmeno sognare di comprare casa(con un lavoro, quando c’è, sempre più precario e con le banche che hanno chiuso tutti i rubinetti),e con una sanità i cui costi sono sempre più crescenti(visto i tagli continui di uno stato il cui debito ha raggiunto livelli insostenibili).
E questa è una responsabilità che ha si la nostra classe politica e l’apparato burocratico su cui si poggia assolutamente indecente, ma che va condivisa con coloro che sono stati(e che continuo ad esserlo) i beneficiari di tutto questo, e che infatti, quando si va a votare, continuano imperterriti a indicare pd+l e pd-l(due facce della stessa medaglia). E infatti,fateci caso, da chi prende i voti il M5s????
I mercati, pilotati come sono dalla liquidità delle banche centrali, possono andare dove vogliono, ma la dura realtà economica, sociale, civile, è questa. Amen!!!!

ps. nella stessa tabella guardatevi dove è la germania….e poi qualcuno ancora si chiede perchè loro, con le banche che hanno fatto anche peggio delle nostre, sono in condizioni strutturali e sistemiche diametralmente opposte….

 

Aggiungerei una nota a quanto detto sopra: non meravigliatevi se il nostro mercato dovesse rafforzarsi nel prossimo futuro(già da alcune settimane peraltro sovraperforma gli altri, sotto l’incredulità generale), perchè in fondo ai mercati va benissimo( e lo si è capito da Monti in poi…avrete notato infatti che sono andati in tensione solo quando è sembrato  che Berlusconi- che non piace alla trojka perchè troppo vicino a Putin e con un carattere difficilmente controllabile- o Grillo potessero dar fastidio) che noi andiamo nella direzione di quanto già visto in grecia, ossia protezione e garanzia delle banche, a carico dell’economia reale, che viene lasciata in macerie, sommersa da tasse, patrimoniali, leggi e leggine etc etc

Una precisazione  finale  però a riguardo : la situazione del nostro indice rispetto agli  indici americani o del Dax, lo sapete, è ben diversa , perchè se è vero che la nostra economia è in condizione più disastrata strutturalmente di quella americana e tedesca, è anche vero che il nostro mercato non ha beneficiato dell’enorme liquidità immessa nei mercati dal grande esperimento delle banche centrali.
Quindi il nostro mercato è molto piu vicino alla realtà in termini di quotazioni di quanto lo siano gli altri: basti pensare che nel 2000 i nostri massimi sono stati a 50000 punti e nel 2007 a 44000. Ora, con tutto che ci siamo allontanati dai minimi in area 12200-12500, testati nel 2009 e nel 2012, siamo comunque disanti anni luce anche dai massimi del 2007(figuriamoci del 2000). Se pensate che gli americani (dow e sp500) e il Dax hanno rinnovato in continuazione i massimi storici negli ultimi mesi, vi rendete conto di quanto la bolla della liquidità che ha inondato i mercati non ha finora nemmeno sfiorato il nostro.
Questo ovviamente non significa che se l’america dovesse correggere violentemente i suoi eccessi(come io penso accadrà o a ottobre-novembre di quest’anno o al più tardi nella primavera del prossimo anno) noi continueremo a salire o rimarremo fermi. Ma che d’ora in avanti sovraperformeremo america e dax questo si.
Ricordatevi infine un altra cosa: fino a quando sp500 sarà sopra 1600 difficilmente ci sarà da preoccuparsi piu di tanto. Sotto invece bisognerà stare molto molto attenti. In ogni caso credo che in base alle condizioni tecniche esistenti se correzione dovrà essere, sarà molto impulsiva e veloce(6-8 settimane massimo). E per capire dove si fermerà il consiglio è di guardarvi un grafico settimanale!!!

 

 

 

CLICCA QUI PER SEGUIRCI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK

CLICCA QUI PER SAPERE COME ISCRIVERTI AL BLOG CHIUSO TRADINGUPDOWN

TRADINGNETWORK STA ARRIVANDO….IL TRADING COME NON L’AVETE MAI VISTO PRIMA

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 9.8/10 (4 votes cast)
GUARDATEVI QUESTO GRAFICO INTERESSANTE...., 9.8 out of 10 based on 4 ratings
Nessun commento Commenta

Articoli dal Network di Finanza.com
La Banca Mondiale ha emesso per il mercato italiano una nuova Obbligazione per lo Sviluppo Sostenibile in dollari americani a tasso fisso. I proventi dell’obbligazione saranno utilizzati per attività di svil
Ftse Mib: prove di allungo per l'indice italiano che oggi tenta la rottura al rialzo dei 23.130 punti, ultimo livello importante di resistenza della fascia da noi più volte indicata compresa tra 22.860 e 23.130
La schizofrenia delle "machinette", il loro costante e continuo lavoro di giorno e di notte, testimonia, la paura e il panico che stanno per avvolgere i mercati alla fine di un ciclo economico e l'inizio del
Setup e Angoli di Gann FTSE MIB INDEX Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) ) [ uscita rialzista ] prossimo 2019/2020 Setup Mensile: ultimo Marzo (range 21460 / 22938 ) [ uscita ri
Ormai è chiaro. Stiamo vivendo una fase di transizione che non porterà a breve ad un vero bear market, ma che sarà propedeutica ad una correzione che potrebbe essere importante in concomitanza della prossim