Archivi categoria: Ftse Mib

Scritto il alle 17:23 da [email protected]

>Nell’ultimo update avevamo segnalato come, in assenza di un segnale di forza in tempi rapidi da parte del mercato, magari grazie all’ennesimo colpo di bazooka di Draghi e delle banche “amiche” italiane – che ovviamente in maniera silenziosa è arrivato, … Continua a leggere

Scritto il alle 18:47 da [email protected]

>Siamo giunti alla quarta settimana di fila, quindi un mese quasi – esattamente 19 sedute da quel famoso lunedi pomeriggio del 25 febbraio scorso, in cui passammo dai 16850 delle ore 15.30 ai 15500 delle 9,30 del giorno dopo, senza … Continua a leggere

Scritto il alle 19:06 da [email protected]

>Non si può titolare diversamente la giornata odierna!!!Siamo partiti in profondo rosso, dopo le notizie arrivate nel weekend riguardanti il prelievo forzoso sui correntisti delle banche cipriote, e tutto  lasciava presagire un ulteriore approfondimento in corso di seduta.E invece………come al … Continua a leggere

Scritto il alle 19:14 da [email protected]

>Venerdi di scadenze tecniche oggi – le cosiddette 3 streghe – di una settimana conclusasi con un nulla di fatto – apertura lunedi 16039, chiusura oggi 16061.Se non fosse stato per la giornata di mercoledi, che ha sicuramente sparigliato le … Continua a leggere

Scritto il alle 19:26 da [email protected]

>Lo dicevamo da giorni,e anche ieri lo avevamo sottolineato, come la positività di brevissimo poteva permanere sul nostro listino solo fino a quando area 15900-15950 avrebbe fatto da supporto.Oggi si è potuto capire benissimo cosa intendevamo. D’altronde l’incapacità di rompere … Continua a leggere

Scritto il alle 17:19 da [email protected]

>Sembrava fosse successo il finimondo dopo l’esito elettorale di grande incertezza-ricordate???indice passato dai 16850 di lunedi 25 alle 16 ai 15500 di martedi mattina alle 9,30-e invece dopo 12 sedute,più di 2 settimane,stiamo da giorni lottando sotto la R a … Continua a leggere

Scritto il alle 19:03 da [email protected]

>UPDATE FTSE MIB: COME DA ATTESE, OGGI ABBIAMO TESTATO AREA 16200-16250.MA LA SITUAZIONE RESTA ANCORA DI GRANDE INCERTEZZA.Nell’update di ieri avevamo detto che eravamo rimasti sorpresi che il il nostro indice non avesse trovato la forza di andare verso i … Continua a leggere

Scritto il alle 19:03 da [email protected]

>UPDATE FTSE MIB: GIORNATA CHIUSA CON UN NULLA DI FATTO,IN STRETTO TRADING RANGE E CON UN CLOSE ANCORA SOTTO I 16000.Nell’update di ieri lo avevamo scritto chiaramente: nonostante il close in forte ridimensionamento,fino a quando saremmo stati sopra 15800-15850 nuovi … Continua a leggere

Scritto il alle 18:59 da [email protected]

>UPDATE FTSE MIB: TENTATIVO FALLITO DI CLOSE SOPRA I 16000,MA FINO  A QUANDO SIAMO SOPRA 15800-15850 POSSIBILI NUOVI ALLUNGHIOggi pubblicheremo 3 grafici,a 30 e 60 minuti,e daily, e diremo poche parole,che crediamo in questa fase servono a poco.D’altronde l’abbiamo detto … Continua a leggere

Scritto il alle 19:07 da [email protected]

>UPDATE FTSE MIB: CONTINUIAMO A LAVORARE TRA SUPPORTO E RESISTENZA,ANCHE SE OGGI ABBIAMO FATTO UN NUOVO FRAZIONALE MINIMOIl nostro indice  conferma ancora una volta nella giornata odierna come la strategia migliore per il momento sia quella di fare un trading … Continua a leggere

Articoli dal Network di Finanza.com
Sembrava una settimana piatta e forse persin noiosa. In realtà è stata ricchissima di spunti che spesso l'occhio del trader non ha colto. Ma l'intermarket ha colto eccome. L'azionario USA ha continuato
Per fare un quadro tecnico e ciclico sul futures Dax, presento il Battleplan Biennale che per ora sembra rispettato con buona precisione. Dovrebbe essere in partenza il sesto Intermestrale che, rispetto al MIB,
Oggi rifacciamo il punto sul lungo periodo dell'FTSEMIB, il quale ha visto partire l’ultimo Intersemestrale formato da due Intermestrali in corrispondenza della linea verticale gialla di destra, che sarebbe do
Oggi analizzeremo il mercato americano più importante, ovvero l’S&P500. Nell’immagine si nota il Battleplan del ciclo Biennale che è abbastanza fedele all’andamento dei prezzi, ad eccezione dell’u
Maggiore consumo di carburante, anomalie e perdita di potenza al motore. Sarebbero queste le più frequenti anomalie riscontrate da quasi metà degli oltre 10mila automobilisti europei che finora hanno porta