Archivi categoria: quotazioni ftse mib

Scritto il alle 15:06 da [email protected]

>Cominciamo dal guardare un grafico a 60 minuti.FTSE MIB 60 MINUTI Come potete notare, dal 22 luglio siamo andati al di sopra dei 16200-16270, e nell’ultima settimana non abbiamo fatto altro che fare zigzag tra questi livelli di supporto e la … Continua a leggere

Scritto il alle 12:47 da [email protected]

>Per cercare di capire meglio quello che è successo, guardiamo il grafico a 60 minuti sul nostro indice.Solo per gli utenti invitati e autorizzati !! Leggi qui per maggiori dettagli.

Scritto il alle 09:58 da [email protected]

>Mi verrebbe da dire, riprendendo il tormentone di una delle coppie più divertenti della televisione, purtroppo scomparsa da tempo, “che noia, che barba”!!!! Sul nostro mercato, poi,  tutto è amplificato all’ennesima potenza. Da diverse sedute ormai siamo sospesi a mezz’aria, … Continua a leggere

Scritto il alle 21:02 da [email protected]

>Nella settimana appena conclusa abbiamo avuto il test della resistenza posta sui 16000 punti, dove, oltre a livelli statici importanti, transitava anche la trendline ribassista che unisce i massimi da marzo 2012, che nelle due occasioni in cui è stata … Continua a leggere

Scritto il alle 08:22 da [email protected]

>Settimana indubbiamente interessante quella appena trascorsa, caratterizzata dai primi due giorni davvero molto noiosi, da un mercoledì bello rosso -300 punti di ribasso prima del recupero finale -, un giovedì decisamente spumeggiante – 500 punti di rialzo – (nonostante la … Continua a leggere

Scritto il alle 13:57 da [email protected]

>Sappiamo tutti molto bene come statisticamente (e a tal proposito vi suggerisco di leggere il bellissimo articolo di Francesco Caruso sulla strategia del topo) il periodo compreso fra maggio e settembre sia in assoluto fra i più difficili  per i … Continua a leggere

Scritto il alle 17:14 da [email protected]

>Come potete vedere dal grafico allegato su base oraria, il ritest dei 15000 stamattina era praticamente un calcio di rigore a porta vuota, cosi come lo è stato l’altro giorno il test di 7670-7720 di Dax – area da noi … Continua a leggere

Scritto il alle 10:20 da [email protected]

>Chi segue il blog chiuso tradingupdown sa bene come avevamo fatto notare  che la figura in formazione sul grafico orario, dopo il primo tentativo di break down di area 16000-16050 settimana scorsa prontamente recuperato date le condizioni tiratissime di breve, … Continua a leggere

Scritto il alle 09:52 da [email protected]

>Situazione abbastanza tranquilla gli ultimi giorni, dopo lo spauracchio di giovedi mattina, con il gap down in open, bello forte, prontamente recuperato però nel corso della giornata.Solo per gli utenti invitati e autorizzati !! Leggi qui per maggioridettagli per maggiori … Continua a leggere

Scritto il alle 10:20 da [email protected]

>Settimana decisamente difficile per il nostro indice quella appena passata, che è arrivato a perdere esattamente 1000 punti dai livelli visti lunedì, salvo poi recuperare almeno parzialmente nel finale, evitando cosi di mettere a segno al primo colpo il tentativo … Continua a leggere

Articoli dal Network di Finanza.com
Sembrava una settimana piatta e forse persin noiosa. In realtà è stata ricchissima di spunti che spesso l'occhio del trader non ha colto. Ma l'intermarket ha colto eccome. L'azionario USA ha continuato
Per fare un quadro tecnico e ciclico sul futures Dax, presento il Battleplan Biennale che per ora sembra rispettato con buona precisione. Dovrebbe essere in partenza il sesto Intermestrale che, rispetto al MIB,
Oggi rifacciamo il punto sul lungo periodo dell'FTSEMIB, il quale ha visto partire l’ultimo Intersemestrale formato da due Intermestrali in corrispondenza della linea verticale gialla di destra, che sarebbe do
Oggi analizzeremo il mercato americano più importante, ovvero l’S&P500. Nell’immagine si nota il Battleplan del ciclo Biennale che è abbastanza fedele all’andamento dei prezzi, ad eccezione dell’u
Maggiore consumo di carburante, anomalie e perdita di potenza al motore. Sarebbero queste le più frequenti anomalie riscontrate da quasi metà degli oltre 10mila automobilisti europei che finora hanno porta