>UPDATE UNIPOL: CHE SIA LA VOLTA BUONA PER UN RECUPERO DAVVERO IMPORTANTE PER IL TITOLO???

Scritto il alle 19:30 da [email protected]

>Abbiamo parlato più volte del titolo Unipol su Diario di un trader, sin da quando lo scorso 3 gennaio, in uno dei primi post del nostro blog – vedi qui , ne consigliammo caldamente l’acquisto, quando si era sugli 1,55 euro, con l’obiettivo di andare a testare la  parete inferiore del canalone discendente che ne aveva accompagnato il trend ribassista, ceduto al ribasso nell’estate 2012.



Come potete vedere dai grafici che alleghiamo, daily e weekly, Unipol in poco meno di 4 settimane dal nostro articolo, passò da 1,55 a poco sopra 2,2 euro, con una performance di oltre il 40%.
Poi a inizio febbraio, proprio perchè vi fu il test di questa trend inferiore, consigliammo di uscire, poichè difficilmente quantomeno al primo impatto si sarebbe potuta violare al rialzo.
E infatti cosi è stato.

Ora però torniamo a fare un update un pò più importante, in ottica di medio lungo periodo, perchè, complici i dati sorprendentemente positivi e un dividendo di 0,15 euro – per un titolo che fino a ieri quotava 1,95 euro – Unipol ha fatto una candela rialzista davvero imponente, con oltre 25 mln di pezzi scambiati, con gap up rialzista, che per il momento si è fermata sull’ultimo ostacolo che separa il titolo da un allungo davvero notevole, ossia sui 2,2 euro, dove transita la trend che unisce i massimi dall’estate 2012 ad oggi.
Come potete vedere su entrambi i grafici pubblicati, il titolo è rientrato con decisione, con conferma in close settimanale, dentro il canalone ribassista , neutralizzando definitivamente il quadro di medio lungo, e allontanando- a meno che il segnale non venga annullato – ogni possibilità di formare nuovi minimi.
Va notato inoltre che tutta la fase che va dall’estate 2012 ad oggi è stata accompagnata da una crescita esponenziale dei volumi, divenuta ancora più evidente dall’ inizio del 2013.
Da segnalare infine come si possa notare la formazione di un testa e spalle rialzista, che al break di 2,2 avrebbe obiettivi importanti, posti in area 3,1-3,2, con livelli  intermedi posti in area 2,4-2,5.

Per chi volesse provare a cogliere la potenziale opportunità, lo stop loss è davvero vicino.
Solo  ritorni in close giornaliero e settimanale sotto area 2-2,07 metterebbero in discussione il quadro tecnico, che invece si rafforzerebbe con decisione sopra i 2,2-2,25.

Abbiamo sempre sostenuto che la galassia Uni-Fondiaria-Milano potesse essere una interessantissima storia di ristrutturazione in ottica futura, spread e mercati permettendo.
L’unico dubbio era su quando il mercato avrebbe cominciato a scontare questo.
Forse, con tutti i se e tutti i ma del caso, i tempi sono diventati maturi.

UNIPOL DAILY

UNIPOL WEEKLY


VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
Nessun commento Commenta

Articoli dal Network di Finanza.com
Tutti con l’attenzione rivolta al differenziale di rendimento 10y-2y. Altri invece preferiscono affidarsi al 10y-3m. Altri ancora quasi in “stile Barbell” monitorano con attenzione il 30y-3m. Ok, facc
Un weekend all'insegna del plastic free con centinaia di eventi previsti in tutta Italia, dalla Liguria alla Sicilia, per la prima Giornata Nazionale dell'Appennino, che si celebra sabato 15 e domenica 16 gi
America first again. A qualunque costo, con qualunque mezzo. E noi siamo più grandi e potenti degli altri e quindi possiamo permetterci di fare la voce grossa nei confronti di tutti. Queste parole un po
Ftse Mib: l'indice italiano è riuscito a superare il ritracciamento di Fibonacci del 38,2% a 20.471 punti di tutto l'uptrend avviato a dicembre 2018. Il prossimo obiettivo di breve sono i 20.700 punti. Con il b
Fra il rapporto annuale sullo Stato Sociale fatto dall’Università la Sapienza il 29 maggio scorso e prima di quello sulla Sanità Integrativa del Welfare day e Censis del 13 giugno corrente, si incastra la re