>UPDATE ENI: LA DEBOLEZZA DEL TITOLO NON PUO’ LASCIARE INDIFFERENTI. TUTTO SOTTO CONTROLLO PERO’ FINO A QUANDO 17-17,3 REGGE

Scritto il alle 15:41 da [email protected]

>Dal 20 maggio scorso Eni non ha fatto altro che scendere, perdendo molto di più di quanto abbia staccato di cedola quel giorno (0,54 euro, dal close di 18,98 del venerdi precedente), a differenza dell’indice che grazie alle banche e a titoli come Fiat è rimasto invece non lontanissimo dai recenti massimi, e di molti altri titoli che invece hanno anche riassorbito per intero la cedola staccata.




Solo per gli utenti invitati e autorizzati !!Potete trovare i nostri report, update, analisi solo sul blog chiuso tradingupdown.blogspot.it. Leggi qui per maggiori dettagli.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
Nessun commento Commenta

Articoli dal Network di Finanza.com
Tutti con l’attenzione rivolta al differenziale di rendimento 10y-2y. Altri invece preferiscono affidarsi al 10y-3m. Altri ancora quasi in “stile Barbell” monitorano con attenzione il 30y-3m. Ok, facc
Un weekend all'insegna del plastic free con centinaia di eventi previsti in tutta Italia, dalla Liguria alla Sicilia, per la prima Giornata Nazionale dell'Appennino, che si celebra sabato 15 e domenica 16 gi
America first again. A qualunque costo, con qualunque mezzo. E noi siamo più grandi e potenti degli altri e quindi possiamo permetterci di fare la voce grossa nei confronti di tutti. Queste parole un po
Ftse Mib: l'indice italiano è riuscito a superare il ritracciamento di Fibonacci del 38,2% a 20.471 punti di tutto l'uptrend avviato a dicembre 2018. Il prossimo obiettivo di breve sono i 20.700 punti. Con il b
Fra il rapporto annuale sullo Stato Sociale fatto dall’Università la Sapienza il 29 maggio scorso e prima di quello sulla Sanità Integrativa del Welfare day e Censis del 13 giugno corrente, si incastra la re